Tu sei qui

Istruzione Professionale (Nuovo Ordinamento)

Argomenti (tag): 

L’identità dell’Istituto Professionale (art. 64 comma 4 - D. L. 4 Febbraio 2010) è connotata dall’integrazione tra una solida base di istruzione generale e la cultura professionale che consente agli studenti di sviluppare i saperi e le competenze necessari ad assumere ruoli tecnici operativi nei settori produttivi e di servizio di riferimento, considerati nella loro dimensione sistemica.

In linea con le indicazioni dell’unione europea e in coerenza con la normativa sull’obbligo di istruzione, che prevede lo studio, l’approfondimento e l’applicazione di linguaggi e metodologie di carattere generale e specifico, l’offerta formativa dell’Istituto Professionale si articola in un’area d’istruzione generale, comune a tutti i percorsi, e in aree d’indirizzo.

I relativi risultati di apprendimento sono descritti in competenze, abilità e conoscenze, anche secondo quanto previsto dal Quadro Europeo delle Qualifiche ( European Qualification Framework- EQF)

L’area di istruzione generale ha l’obiettivo di fornire ai giovani la preparazione di basa acquisita attraverso il rafforzamento e lo sviluppo degli assi culturali che caratterizzano l’obbligo di istruzione: asse dei linguaggi, matematico, scientifico-tecnologico e storico-sociale. La preparazione di base degli studenti si persegue tramite l’uso sistematico di metodi che valorizzano l’apprendimento per mezzo di esperienze nei contesti formali, non formali e informali e la personalizzazione dei percorsi.

Le aree di indirizzo,presenti sin dal primo biennio, hanno l’obiettivo di far acquisire agli studenti competenze spendibili in vari contesti di vita e di lavoro, mettendo i diplomati in grado di assumere autonome responsabilità nei processi produttivi e di servizio e di collaborare in modo costruttivo alla soluzione di problemi.

Assume particolare importanza nella progettazione formativa l’alternanza scuola-lavoro, che consente una pluralità di soluzioni didattiche favorendo il collegamento con il territorio.

I risultati di apprendimento, attesi a conclusione del percorso quinquennale, consentono agli studenti di inserirsi nel mondo del lavoro, di proseguire nel sistema dell’istruzione e formazione tecnica superire, nei percorsi universitari e nei percorsi di studio e lavoro previsti per l’accesso agli albi delle professioni tecniche secondo le norme vigenti in materia. A tale scopo, viene assicurato, nel corso del quinquennio, un orientamento permanente che favorisca, da parte degli studenti, scelte fondate e consapevoli.

QUADRO ORARIO

Area Comune

AreaComune

 

PROFILO in uscita del DIPLOMATO dei SERVIZI SOCIO-SANITARI

Il diplomato di istruzione professionale dell’indirizzo “ Servizi socio-sanitari” possiede le competenze necessarie per organizzare ed attuare interventi adeguati alle esigenze socio-sanitarie di persone e comunità, per la promozione della salute e del benessere bio-psico-sociale.
È in grado di:

  • partecipare alla rilevazione dei bisogni socio
  • sanitari del territorio attraverso l’interazione con soggetti istituzionali e professionali;
  • rapportarsi ai competenti Enti pubblici e privati anche per orientare l’utenza verso idonee strutture;
  • intervenire nella gestione dell’impresa socio-sanitaria e nella promozione di reti di servizio per attività di assistenza e di animazione sociale;
  • applicare la normativa vigente relativa alla privacy e alla sicurezza sociale e sanitaria;
  • organizzare interventi a sostegno dell’inclusione sociale di persone, comunità e fasce deboli;
  • interagire con gli utenti del servizio e predisporre piani individualizzati di intervento;
  • individuare soluzioni corrette ai problemi organizzativi, psicologici e igienico-sanitari della vita quotidiana;
  • utilizzare metodi e strumenti di valutazione e monitoraggio della qualità del servizio erogato nell’ottica del miglioramen-to e della valorizzazione delle risorse.

A conclusione del percorso quinquennale, il Diplomato nei “Servizi socio-sanitari” saprà (competenze):

  • utilizzare metodologie e strumenti operativi per collaborare a rilevare i bisogni socio-sanitari del territorio e concorrere a predisporre e attuare progetti individuali, di gruppo e di comunità;
  • gestire azione di informazione e di orientamento dell’utente per facilitare l’accessibilità e la fruizione autonoma dei ser-vizi pubblici e privati presenti sul territorio;
  • collaborare nella gestione di progetti e attività dell’impresa sociale ed utilizzare strumenti idonei per promuovere reti ter-ritoriali formali e informali;
  • contribuire a promuovere stili di vita rispettosi delle norme igieniche, della corretta alimentazione e della sicurezza, a tu-tela del diritto alla salute e del benessere delle persone
  • utilizzare le principali tecniche di animazione sociale, ludica e culturale;
  • realizzare azioni, in collaborazione con altre figure professionali, a sostegno e a tutela della persona con disabilità e della sua famiglia, per favorire l’integrazione e migliorare la qualità della vita;
  • facilitare la comunicazione tra persone e gruppi anche di culture e contesti diversi, attraverso linguaggi e sistemi di re-lazione adeguati;
  • utilizzare strumenti informativi per la registrazione di quanto rilevato sul campo;
  • raccogliere, archiviare e trasmettere dati relativi alle attività svolte ai fini del monitoraggio e della valutazione degli inter-venti e dei servizi.

QUADRO ORARIO

Area Indirizzo

AreaIndirizzoSSS

 

PROFILO in uscita del DIPLOMATO dei SERVIZI COMMERCIALI

Il Diplomato di Istruzione professionale nell’indirizzo “Servizi Commerciali” ha competenze professionali che gli consentono di supportare operativamente le aziende del settore sia nella gestione dei processi amministrativi e commerciali sia nell’attività di promozione alle vendite. In tali competenze rientrano anche quelle riguardanti la promozione dell’immagine aziendale attraverso l’utilizzo delle diverse tipologie di strumenti di comunicazione, compresi quelli pubblicitari.
Si orienta nell’ambito socio-economico del proprio territorio e nella rete di interconnessioni che collega fenomeni e soggetti della propria regione con contesti nazionali ed internazionali.
E’ in grado di:

  • ricercare ed elaborare dati concernenti mercati nazionali e internazionali;
  • contribuire alla realizzazione della gestione commerciale, degli adempimenti amministrativi ad essa connessi e dell’area amministrativo-contabile;
  • contribuire alla realizzazione di attività nell’area marketing;
  • collaborare alla gestione degli adempimenti di natura civilista e fiscale;
  • utilizzare strumenti informatici e programmi applicativi di settore;
  • organizzare eventi promozionali;
  • utilizzare tecniche di relazione e comunicazione commerciale secondo le esigenze del territorio;
  • comunicare in almeno due lingue straniere con un corretto utilizzo della terminologia di settore;
  • collaborare alla gestione del sistema informativo aziendale

A conclusione del percorso quinquennale, il Diplomato saprà (competenze):

  1. individuare le tendenze dei mercati locali, nazionali e internazionali;
  2. interagire nel sistema azienda e riconoscere i diversi modelli di strutture organizzative aziendali;
  3. svolgere attività connesse all’attuazione delle rilevazioni aziendali con l’utilizzo di strumenti tecnologici e software appli-cativi di settore;
  4. contribuire ad amministrare le risorse umane con riferimento alla gestione delle paghe, al trattamento di fine rapporto e ai connessi adempimenti previsti dalla normativa vigente;
  5. interagire nell’area della logistica e della gestione del magazzino con particolare attenzione alla relativa contabilità;
  6. interagire nell’area della gestione commerciale per le attività relative al mercato e finalizzate al raggiungimento della customer satisfaction;
  7. partecipare ad attività dell’area marketing e alla realizzazione di prodotti pubblicitari;
  8. realizzare attività tipiche del settore turistico e funzionali all’organizzazione di servizi per la valorizzazione del territorio e per la promozione di eventi;
  9. applicare gli strumenti dei sistemi aziendali di controllo di qualità e analizzare i risultati;
  10. interagire con il sistema informativo aziendale anche attraverso l’uso di strumenti informatici e telematici.

 

QUADRO ORARIO

Area Indirizzo

AreaIndirizzoSC

g

AllegatoDimensione
PDF icon VolantinoProfessionale.pdf577.78 KB

Sito realizzato da Nadia Caprotti nell'ambito del progetto "Un CMS per la scuola" di Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons. Sito manutenuto e personalizzato da Maria Piantoni.