Tu sei qui

Include Me

Argomenti (tag): 
Grecia
4EPAL KAVALAS
KAVALA

Grecia

 

Polonia

XXX LICEUM OGOLNOKSZTALACE
IM.KS JANA TWARDOWSKIEGO W
LUBLINIE Polonia

http://www.lo30.lublin.eu/

Italia IIS “G. Falcone”
Palazzolo s/O (Brescia) ITALIA
https://www.falconeiis.edu.it
France
LGT Pablo Picasso
Perpignan
France 

 

Germany
Dammrealschule Heilbronn
Heilbronn
Germany

 

 

Meeting

 

Primo Incontro              21-27 Ottobre 2018

La prima riunione del progetto Learning training and teaching activities si è svolta dal 21 al 27 ottobre 2018 dove gli insegnanti e studenti delle scuole partners di Grecia, Polonia, Germania e Francia sono stati accolti all'I.I.S. "G.FALCONE" a Palazzolo S / O, Italia.
Lunedì 22 il coordinatore del progetto dà il benvenuto a tutti i partecipanti e introduce i relatori del convegno dedicato al tema dell’Inclusione. Il primo intervento viene fatto dalla dott.ssa Bianca Gheza, responsabile dell'area "Intercultura" dedicata agli studenti stranieri dell’UST di Brescia; a seguire il prof. Martino Doni, psicologo e docente presso l'università di Bergamo e nella nostra scuola.
Concludono la dott.ssa Nadia Valli assessore ai Servizi Sociali, Sanità e Pari Opportunità nel comune di Palazzolo S / O e la prof.ssa Giuliana Novak insegnante di francese nella nostra scuola e responsabile del progetto Intercultura. I relatori hanno spiegato come a diversi livelli (governo centrale, comunità locale, Università e scuola) viene affrontato il problema dell’Inclusione suggerendo possibili percorsi operativi.
Dopo la conferenza, ogni paese ha presentato la scuola e il logo “Include Me”. Una giuria di studenti e insegnanti ha deciso quale logo rappresenta il meglio del nostro progetto. Il logo dell'Italia ha vinto la competizione.
A seguire gli studenti italiani e tedeschi hanno presentato la loro scuola e il loro paese sotto forma di cortometraggi, presentazioni in PowerPoint, poster, slogan.
Il pranzo offerto dalla scuola è stato preparato da famiglie ospitanti e insegnanti con alcuni piatti tipici da parte degli studenti stranieri. Alcuni studenti hanno indossato i loro abiti tradizionali.
Dopo il pranzo insegnanti e studenti hanno visitato il municipio dove il dott. G. Cossandi, vice sindaco di Palazzolo S / O, dà il benvenuto a tutti i partecipanti.
A seguire abbiamo visitato i luoghi tipici di Palazzolo S / O: il centro storico, il castello, la chiesa della pieve, il "teatro vecchio" e la "torre del popolo" presentati dagli studenti dell’IIS G.Falcone.
Martedì 23 si è terminata la presentazione delle scuole con gli studenti di Francia, Grecia e Polonia.
Il prof. Doni ha tenuto un seminario sul significato di inclusione o esclusione. Gli studenti sono stati poi divisi in gruppi internazionali misti e hanno svolto un gioco di ruolo che ha permesso loro di sperimentare e meglio capire l’importanza fondamentale della comunicazione come base dell’Inclusione.
Gli studenti divisi in tre gruppi internazionali hanno partecipato alle lezioni peer to peer preparate dai nostri studenti. Il gruppo A ha frequentato un corso di Matematica dal tema: La sezione aurea definizione e applicazione nell'arte e nel quotidiano; il gruppo B ha partecipato alla lezione in inglese cercando di rispondere ad alcune delle domande che gli studenti francesi hanno precompilato e il gruppo C ha partecipato ad una lezione di informatica imparando ad utilizzare il programma KAHOOT.
Mercoledì 24 tutti i partecipanti si sono recati a Bergamo per una visita in città.
Prima della visita ai luoghi caratteristici di Bergamo siamo stati accolti all’università di Bergamo dalla dott.ssa Paola Gandolfi docente e ricercatrice confermata in M-PED 01 (Pedagogia Generale e Sociale), docente di "Politiche educative nei paesi arabo-islamici del Mediterraneo" e docente di "Migrazione, educazione, sviluppo".
Dopo aver illustrato il suo lavoro all'Università ci ha mostrato le bellezze architettoniche dell'Università che è ospitata nell’ antico monastero di "Sant’Agostino".
Nel pomeriggio tempo libero nel centro commerciale di Orio.
Giovedì 25 sono continuate le lezioni peer-to-peer in matematica, inglese e ICT.
Una lezioni di cricket tenuta da studenti indiani e pakistani ha concluso l'esperienza di insegnamento peer-to-peer.
Feed back del progetto: gli studenti divisi in diversi gruppi internazionali hanno provato ad esprimere ciò che hanno appreso e vissuto durante la settimana trascorsa presso la nostra scuola attraverso poster disegni e slogan.
Venerdì 26 Attività sportive: in bicicletta attraverso i vigneti e i luoghi più suggestivi della Franciacorta e prima di pranzo visita al centro storico di Iseo. Nel pomeriggio visita a Monteisola.
La cena di addio al ristorante Forest di Iseo ha chiuso l'incontro dando appuntamento ad Heilbron per il prossimo meeting.

Filmato Primo Incontro Include me

 

Secondo Incontro              18-24 Marzo 2019

Durante la settimana dal 18 marzo 2019 al 24 marzo 2019 noi 6 studenti: S.C., L.K., M.A., S.V., P.M.,V.P., della scuola Giovanni Falcone abbiamo partecipato al secondo incontro del progetto Erasmus “Include me” accompagnati dai professori Baroni Gian Carlo e Sorrentino Rossella.
Ci siamo messi in viaggio la sera del 18 marzo dall’aeroporto di Bergamo.
Una volta atterrati a Stoccarda ci siamo avviati verso la città di Obersteinbach.
Il tragitto verso l’ostello è stato emozionante, agitati dalla futura conoscenza dei nostri compagni. Quando siamo giunti a destinazione siamo stati ben accolti da tutti gli studenti delle varie nazioni partecipanti al progetto. Abbiamo avuto tempo di relazionarci meglio il giorno dopo durante la colazione. La colazione tedesca è diversa da quella a cui noi siamo abituati, infatti potevamo scegliere fra: panini, affettati, tisane, marmellate, formaggi freschi, cereali e molto altro ancora; insomma una colazione davvero energetica per affrontare al meglio la giornata.
Il primo giorno abbiamo avuto modo di conoscere l’ostello.
 Molto ben curato e situato in mezzo la natura, infatti, dalle nostre stanze ammiravamo l’ampia foresta circostante con moltissimi alberi e animali. La giornata è proseguita con le presentazioni i n PPT che ogni scuola partner aveva preparato. Noi abbiamo presentato la nostra scuola e nel dettaglio abbiamo mostrato come lavoriamo per promuovere l’inclusione.
Dopo aver seguito con attenzione le varie presentazioni, ci è stato richiesto di formare piccoli gruppi misti per procedere allo svolgimento dei lavori di gruppo basati su un processo di team working. Ci è stato richiesto di lavorare in un gruppo eterogeneo in cui abbiamo attingere alle nostre capacità di comunicare in lingua inglese e redatto un documento compilandolo tutti insieme. Una volta eseguito questo compito ci siamo recati tutti insieme in una sala dove tutti i gruppi hanno presentato ciò che avevano elaborato. Dopo cena ci riunivamo in soggiorno ad ascoltare musica di vari generi, a giocare e fare una passeggiata nel grande giardino.
Mercoledì 20 marzo dopo aver fatto una colazione energetica siamo partiti in pullman verso una palestra dove ci siamo divertiti a far arrampicata e ci siamo sfidati a vicenda. Nel pomeriggio siamo stati ospitati nel municipio di Heilbronn dove abbiamo avuto la possibilità di incontrare il sindaco che ci ha offerto una presentazione della città.
Finalmente dopo l’incontro è arrivato il momento atteso da tutti noi ovvero: il tempo libero nella città.
La città di Heilbronn è stupenda e molto pulita ha numerosi negozi che hanno subito catturato la nostra attenzione. Ci siamo divertiti ad esplorare le vie del centro città.
Il giovedì 21 marzo è stata una giornata tranquilla, ci siamo divisi in 7 gruppi diversi e ogni gruppo aveva il compito di organizzare la festa per il sabato sera.
Il giorno successivo ci siamo recati alle rive di un fiume e abbiamo vissuto l’esperienza del Dragon Boat, un grande canoa che può ospitare sino a 20 vogatori., abbiamo fatto tre gruppi che hanno dato vita ad una combattutissima sfida. La mattinata è stata conclusa con la gara mentre al pomeriggio abbiamo avuto tempo libero nel centro città dove abbiamo avuto la possibilità di far acquisti e visitare negozi. La sera ci siamo recati in un ristorante dove tutti assieme abbiamo gustato la pizza.
L’ultima sera è stata veramente indimenticabile, avevamo organizzato tutto noi: ci siamo impegnati a decorare la casa con luci e disegni fatti da noi. Ci siamo messi tutti al lavoro ed abbiamo cucinato piatti tipici delle nazioni partecipanti. La serata è proseguita con tanta musica e balli di gruppo fino notte tardi. Purtroppo domenica mattina è stata l’ultima colazione in Germania. Il momento più spiacevole è stato preparare le valigie ed abbracciare tutti per un ultimo saluto.
L’esperienza in Germania è stata veramente utile per tutti gli studenti, abbiamo avuto nuovi amici, possibilità di conoscere diverse usanze, abbiamo visitato nuovi luoghi e assaggiato piatti tipici e nonostante le diverse lingue siamo riusciti a creare un legame stretto di amicizia nato grazie alla comunicazione e alle numerose attività di gruppo svolte durante la settimana con persone veramente socievoli e rispettose. L’incontro è stato ben organizzato: i professori hanno fatto del loro meglio per farci esprimere e divertire tutti insieme. Non abbiamo trovato alcuna difficoltà. Rimarrà certamente un’esperienza indimenticabile che ci ha dato opportunità nuove per ampliare il nostro pensiero e la nostra mente e sicuramente ci sarà utile per il nostro futuro.

Filmato Secondo Incontro Include me

 

Terzo Incontro              13-19 Maggio 2019

Dal 13 al 19 maggio la delegazione dell’istituto IIS “G. Falcone” rappresentata dalle alunne Maffioletti Sara, Marella Ester, Albrici Syria, Federici Melissa e Pagani Camilla accompagnate dai docenti Rossella Sorrentino e Baroni Gian Carlo si è recata a Kavala (GR) per il terzo incontro del progetto Erasmus Plus “Include Me “.
La visita della scuola 4rt Epal Kavalas, l’incontro con la preside, il corpo insegnante e gli alunni hanno dato inizio ai lavori del meeting. Riuniti presso il teatro della scuola le varie delegazioni hanno rappresentato i lavori preparati che dovevano mostrare le nuove strategie di insegnamento messe in campo per coinvolgere ed includere il maggior numero di alunni. Le nuove strategie esplorate erano così suddivise:   
  • GREECE: Cooperative Learning
  • ITALY: Peer Tutoring
  • GERMANY: Project Based Learning
  • FRANCE: Student-Led Performances
  • POLAND: Physical Fitness Programs -Beyond Sports

Durante le varie pause i genitori e gli insegnati hanno deliziato il palato di tutti i partener con i piatti tipici locali. Gli studenti si sono cimentati in balli e canti condivisi da tutte le delegazioni. Dopo la presentazione riunione per i docenti per valutare il lavoro svolto fino ad oggi e l’organizzazione dei prossimi incontri.
La strategia del Peer tutoring scelta dal nostro istituto ed applicata dall‘inizio dell’Anno Scolastico per le materie di Inglese e matematica nei corsi di recupero consiste nel lavoro svolto in piccoli gruppi dove il ruolo del docente è affidato ad un alunno di pari età o più grande con particolare padronanza dell’argomento che deve essere svolto sempre accompagnati da un docente con la funzione di guida.
VANTAGGI PER IL TUTOR: si sentono più sicuri e responsabili, sono più interessati alla scuola in generale, si preoccupano delle loro prestazioni e della loro posizione a scuola, imparano anche mentre insegnano agli altri e imparano a socializzare e ad aprirsi ad altri compagni facilmente. Tutti gli studenti, anche i più timidi o insicuri, possono apprendere e beneficiare di questa esperienza. Hanno responsabilità e orari da rispettare, crescono mentalmente e quindi si sentono più importanti come tutor.
SVANTAGGI: non tutti gli studenti hanno un modo efficace di insegnare e comunicare: potrebbero non essere preparati abbastanza per affrontare questo tipo di compito da un punto di vista culturale o relazionale. Non tutti possono supportare uno o più studenti, capire i loro problemi e aiutarli con le materie, devono essere pazienti, ascoltarli e raggiungere l'obiettivo finale in modo efficace. Inoltre qualcuno potrebbe prendere parte a questa esperienza solo in cambio di una ricompensa finale.
VANTAGGI PER IL TUTEE: questa esperienza di tutoraggio può davvero aiutare i tutee a capire meglio ciò che studiano a scuola, possono migliorare ed esercitarsi di più; anche gli studenti con disabilità possono prendersi il loro tempo e imparare con un compagno senza alcuna pressione. È molto utile per gli studenti che sono affetti da deficit di attenzione o disordini iperattivi perché diventano più orientati verso le attività scolastiche, meno dispersivi e infine raggiungono risultati migliori. Inoltre, l'atteggiamento e l'autostima possono migliorare. Inoltre rimanere in un gruppo di studenti con le stesse abilità gli studenti può essere utile per fare amicizia e creare nuove relazioni positive.
SVANTAGGI: gli studenti possono sentirsi a disagio o insicuri e non prestare tutta la loro attenzione in modo efficace al compito da svolgere.
Molto interessante il programma culturale preparato dai colleghi Greci:

  • visita della parte più antica della città. Entriamo all’'Imaret (o Külliye), che Mohamet Ali aveva costruito nel 1817, sul lato ovest della penisola, sulla strada che conduce a casa sua, e in prossimità del sito dell'antico Santuario di Athena Parthenos. Conclusa la visita si parte alla volta della casa di Mohamet Ali e il castello situato nella zona più alta della città da dove si gode di un panorama eccezionale su l golfo sottostante. Visita al museo del Tabacco è psrte integrante della storia della città di Kavala.
  • Visita all’Isola di Thassos. All’arrivo ci rechiamo all’ antico teatro e l’acropoli. La visita prosegue presso il museo dove è possibile vedere la maestosa statua di Kouros posta all’ingresso, e numerosi reperti archeologici. Tour dell’isola.
  • Visita alla zona archeologica della città di Philippi con i resti dell’anfiteatro e quelli della prima chiesa cristiana edificata dall’apostolo Paolo. Molto bella è stata la visita al Battistero. Al rientro momento di relax sulla splendida spiaggia di Peramos.

Nell’ultimo incontro tra docenti si è pianificato il prossimo meeting che si terrà in Francia nella città di Perpignan dal 4 al 10 Ottobre pv. Arte, musica, teatro e ballo saranno il filo conduttore sul quale tutti gli alunni si dovranno confrontare.

 

Quarto Incontro            4-10 Ottobre 2019

Il quarto meeting si è svolto a Perpignan (FR) dal 4 al 10 ottobre e ha visto la partecipazione in rappresentanza dell'Istituto G. Falcone di Palazzolo sull'Oglio delle docenti Susanna Bellani, Barbara Guarneri e di sei studenti.
Venerdì 4 ottobre: giunti in campeggio in tarda serata siamo stati ricevuti dai colleghi francesi e polacchi per le presentazioni di rito; abbiamo condiviso le prime impressioni sul meeting e dopo aver cenato ci si è dati appuntamento per il giorno successivo per l'inizio del meeting.
Sabato 5 ottobre: dopo avere fatto conoscenza con alcuni nuovi colleghi delle scuole partecipanti, siamo partiti per il centro della cittadina di Argeles Sur Mer. Ci siamo recati al Museo de la Retirada dove abbiamo visionato una mostra fotografica sulla tragedia degli esuli repubblicani spagnoli che sotto la dittatura di Franco furono perseguitati e dopo esser stati costretti a migrare trovarono accoglienza nei paesi costieri della Francia catalana. La giornata è proseguita con una visita della cittadina ed una passeggiata sul lungomare fino a raggiungere il porto di Argeles.
Domenica 6 ottobre: La delegazione francese ha esposto in dettaglio le attività e le modalità di svolgimento.  La giornata è iniziata con la visita del Museo a Banyuls Sur Mer di Aristide Maillol (1861-1944), scultore di stampo classico le cui statue di figure femminili sono dislocate in diversi punti della cittadina. Sul lungomare gli studenti hanno preso parte ad una sessione di disegno, sono stati divisi in gruppi e ognuno di loro ha dipinto una copia a scelta di una delle tre statue di Maillol, dandone un’interpretazione personale. Nel pomeriggio visita a Collioure ed ai suoi monumenti, gli studenti hanno preso parte ad una competizione di fotografia effettuando una gincana alla scoperta delle principali attrazioni turistiche.
Lunedì 7 ottobre: partenza per Perpignan e accoglienza e visita ai locali del Lycèe Picasso. I gruppi hanno partecipato a workshop artistici di disegno-teatro-canto-ballo sotto la guida di esperti francesi. Nel pomeriggio i vari team hanno fatto le prove della coreografia sulle note di This is me/include me nel teatro della scuola.
Martedì 8: partenza per Perpignan e visita della città. Punto di partenza è il Castillet, la porta d’accesso alla città, la cattedrale gotica di Saint Jean con le bellissime vetrate. Camminando per i vicoli della città vecchia, abbiamo attraversato il quartiere gitano e raggiunto il Castello dei Re del regno di Maiorca.
Dopo pranzo rientro al Lycèe Picasso per le prove e successivamente i vari team si sono esibiti in un talent show di danza/ballo e canto organizzati dai partner sulla canzone “This is me”, proposta dal team francese.
Nel tardo pomeriggio ritorno a Perpignan.  In serata ci siamo recati al teatro dell’Archipel per assistere ad uno spettacolo di danza moderna intitolato “Moving” sul tema del corpo e la sua rappresentazione nello spazio.
Mercoledì 9: partenza per il Lycèe Picasso dove gli alunni hanno partecipato a workshops di canto, disegno, teatro e ballo. Nel pomeriggio rientro a Perpignan e visita del teatro dell’Archipel. La giornata si è conclusa con la cena di commiato che è un arrivederci al prossimo meeting di Maggio in Polonia.
Giovedì 10: nel primo pomeriggio rientro in Italia.

Filmato Quarto Incontro Include me

Sito realizzato da Nadia Caprotti nell'ambito del progetto "Un CMS per la scuola" di Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons. Sito manutenuto e personalizzato da Maria Piantoni.